#100 – Italiano, accusato di aver ucciso la madre

Litiga con la madre e la uccide: fermato 32enne
Roma: il giovane, che aveva problemi psichici, ha chiamato la polizia dopo l’omicidio

14:02 – Ha ucciso la madre di 69 anni colpendola alla testa con una bilancia durante una lite. E’ successo nel quartiere Aurelio di Roma. L’assassino è un uomo di 32 anni, in cura per problemi psichici. Sarebbe stato lui stesso, dopo aver sferrato il colpo, a chiamare gli agenti. Attualmente è in stato di fermo. Entrati in casa, i poliziotti hanno trovato la donna distesa a terra ormai priva di vita.
L’appartamento dove è avvenuto il matricidio si trova in via Sisto IV, non lontano dal Policlinico Gemelli. L’uomo che ha ucciso la madre è stato subito portato negli uffici della Questura, a Roma, per essere interrogato. Sarebbe stato lo stesso giovane a chiamare gli agenti dopo l’assassinio.

Poco prima di avvisare il 113, aveva chiamato un amico. L’uomo ha prima picchiato la donna, poi l’ha colpita alla testa. Sulla vicenda indagano la polizia del commissariato Aurelio e la Squadra mobile, che stanno conducendo gli accertamenti del caso sul posto dell’omicidio.

L’assassino: “Ho visto il diavolo”
“Ho visto il diavolo”: è quanto avrebbe detto Alessandro agli agenti. Il giovane, che viveva con i genitori, era solo in casa con la madre nel momento dell’omicidio. Il 32enne, che ha problemi psichiatrici e prende medicinali, è andato in escandescenze questa mattina con la madre e dopo averla malmenata l’ha colpita in bagno con la bilancia. “E’ sempre stato un ragazzo tranquillo, l’ho visto fino a ieri – ha spiegato un’amica di Alessandro – nessuno avrebbe mai pensato che sarebbe potuta succedere una cosa del genere. Certo negli ultimi giorni diceva di essere più nervoso”. Alessandro ha due fratelli, che non vivono in famiglia.

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/lazio/articoli/1020734/litiga-con-la-madre-e-la-uccide-fermato-32enne.shtml

Litiga con il figlio, uccisa a colpi di bilancia la mamma

ROMA / Una lite finita male a Roma, nel quartiere Aurelio, dove una lite con il figlio è costata la vita ad una donna 69 enne, che è stata uccisa a colpi di bilancia in testa. Come riferito dalla polizia, il responsabile dell’omicidio sarebbe un uomo di 32 anni, sembra affetto da problemi psichici. Sarebbe stato lui stesso, dopo aver sferrato il colpo, a chiamare gli agenti per avvertire della morte della madre.

I poliziotti, appena entrati nella casa di proprietà in via Sisto IV, hanno trovato la donna sdraiata a terra in una pozza di sangue. Immediato l’intervento dei paramedici, ma la donna era già morta. L’uomo attualmente si trova in stato di fermo in questura a Roma, in attesa di essere interrogato. Secondo quanto appreso dai poliziotti, l’uomo prima di chiamare il 113 avrebbe riferito l’accaduto ad un amico. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il 32 enne avrebbe dapprima picchiato la donna, per poi colpirla alla testa.

http://www.cronacalive.it/litiga-con-il-figlio-uccisa-a-colpi-di-bilancia-la-mamma.html

This entry was posted in Femminicidio, Violenza maschile. Bookmark the permalink.