#83 – Italiano uccide la sua compagna

Cremona, uccide la compagna
a colpi di coltello: “Ero geloso”
L’uomo ha assassinato la donna con cui viveva insieme da quattro anni e da cui ha avuto un figlio. Più volte, nei giorni scorsi, c’erano state fortissime liti. Lei aveva anche detto ai vicini di casa: “Mi picchia”

Tragedia della gelosia attorno alla mezzanotte a Trigolo, in provincia di Cremona. Daniele Fraccaro, 40 anni, ha assassinato la compagna Lyzbeth Zambrano, ecuadoregna trentenne. L’ha uccisa con una coltellata al fianco.
La coppia vive a Trigolo da circa quattro anni. Si era trasferita da Offanengo (Cremona), paese d’origine dell’uomo. I due hanno avuto un figlio che a ottobre compirà quattro anni e che era ospite dei nonni quando è stato compiuto il delitto.
L’uomo ha confessato. E’ accusato di omicidio volontario e ora si trova rinchiuso nella camera di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Crema (Cremona).

Fraccaro aveva fatto l’edicolante a Izano (Cremona) e ora faceva lavori saltuari. Le liti tra i due erano frequenti, come riferiscono i vicini di casa. Sembra che la donna volesse sposarsi e ottenere la cittadinanza italiana, ma il suo compagno non avrebbe acconsentito. Nei giorni scorsi la donna è uscita di casa impaurita e con le sue urla ha richiamato l’attenzione dei passanti: “Mi ha messo le mani a addosso”, gridava.

L’omicidio è avvenuto nella casa della coppia: una bella villetta bifamiliare di loro proprietà. La sera scorsa i vicini hanno sentito i rumori provenienti dalla villetta e un’improvvisa invocazione d’aiuto, poi il silenzio. Il dubbio che qualcosa di grave fosse accaduto è stato confermato dall’arrivo dei carabinieri di Castelleone (Cremona), chiamati dallo stesso Fraccaro. L’uomo ha raccontato ai militari come sono andati i fatti: ha riferito del litigio, dello scoppio d’ira e della coltellata.

http://www.repubblica.it/cronaca/2012/07/11/news/cremona_uccide_la_compagna_a_colpi_di_coltello_ero_geloso-38859175/?ref=HREC1-8

Ancora una donna uccisa dal compagno
Un’ecuadoriana 30enne accoltellata nella notte nel Cremonese dall’italiano con cui viveva da anni. E litigava da tempo. Hanno un figlio di 3 anni

CREMONA – Una coltellata al fianco. Una sola, ma letale. Daniele Fraccaro, 40 anni, ha ucciso così la compagna Lyzbeth Zambrano, ecuadoregna, che di anni ne aveva appena 30. Una tragedia della follia in cui ancora una volta la vittima è una giovane donna, uccisa dalla mano di chi, nella propria casa e nella propria città, si è trasformato da compagno in carnefice.

LA TRAGEDIA – Era circa mezzanotte quando Fraccaro, ha ammazzato la compagna nella villetta bifamiliare di loro proprietà a Trigolo, comune di appena 1800 anime in provincia di Cremona, dove i due vivevano da circa quattro anni. I vicini avevano sentito i rumori provenienti dall’abitazione dei due e un’improvvisa invocazione d’aiuto. Poi, solo il silenzio. Il figlio della giovane coppia, che a ottobre compirà quattro anni, era dai nonni. Dopo l’arrivo dei carabinieri, chiamati dallo stesso Fraccaro, la confessione non si è fatta attendere. L’omicida ha raccontato ai militari la sua versione dei fatti, dal litigio, allo scoppio d’ira, per finire con la coltellata che purtroppo per la giovane donna è stata letale.

OMICIDIO VOLONTARIO – Ora l’accusa per l’uomo è omicidio volontario. Una tragedia che si sarebbe potuta evitare? Quel che è certo è che le liti tra i due erano frequenti, secondo quanto riferiscono i vicini di casa. Nei giorni scorsi la Zambrano era uscita di casa impaurita e con le sue urla avevano richiamato l’attenzione dei passanti: «Mi ha messo le mani a addosso», gridava. Sembra poi che la donna volesse sposarsi e ottenere la cittadinanza italiana, ma l’uomo, ex edicolante originario di Offanengo, attualmente impegnato in lavori saltuari, non avrebbe acconsentito. Mentre si attende di fare luce sui moventi dell’omicidio, Fraccaro resta rinchiuso nella camera di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Crema.

STRAGE DELLE DONNE – Un altro caso di femminicidio insomma, che ad oggi risulta essere la prima causa di morte nel mondo per le donne di età compresa tra i 16 e i 44 anni. In Italia i numeri continuano a fare paura. Le donne uccise l’anno scorso sono state 137, erano dieci di meno nel 2010. Quest’anno, secondo la Casa Internazionale delle Donne e bollettino-di-guerra.noblogs.org, in soli sei mesi sono state già oltre 73.

http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_11/femminicidio_92afd5b4-caf8-11e1-bea1-faca1801aa9d.shtml

Cremona, uccide la compagna accoltellandola

CREMONA – Tragedia attorno alla mezzanotte a Trigolo, in provincia di Cremona. Daniele Fraccaro, 40 anni, ha assassinato la compagna Lyzbeth Zambrano, ecuadoregna trentenne. L’ha uccisa con una coltellata al fianco. La coppia viveva a Trigolo da circa quattro anni. Si era trasferita da Offanengo (Cremona), paese d’origine dell’uomo. I due hanno avuto un figlio che a ottobre compirà quattro anni e che era ospite dei nonni quando è stato compiuto il delitto. L’uomo ha confessato. E’ accusato di omicidio volontario e ora si trova rinchiuso nella camera di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Crema (Cremona). Fraccaro aveva fatto l’edicolante a Izano (Cremona) e ora faceva lavori saltuari. Le liti tra i due erano frequenti, come riferiscono i vicini di casa. Sembra che la donna volesse sposarsi e ottenere la cittadinanza italiana, ma il suo compagno non avrebbe acconsentito. Nei giorni scorsi la donna è uscita di casa impaurita e con le sue urla ha richiamato l’attenzione dei passanti: “Mi ha messo le mani a addosso”, gridava. L’omicidio è avvenuto nella casa della coppia: una villetta bifamiliare di loro proprietà. La sera scorsa i vicini hanno sentito i rumori provenienti dalla villetta e un’improvvisa invocazione d’aiuto, poi il silenzio. Il dubbio che qualcosa di grave fosse accaduto è stato confermato dall’arrivo dei carabinieri di Castelleone (Cremona), chiamati dallo stesso Fraccaro. L’uomo ha raccontato ai militari come sono andati i fatti: ha riferito del litigio, dello scoppio d’ira e della coltellata.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2012/07/11/Cremona-uccide-compagna-accoltellandola_7171042.html

Cremona, accecato dalla gelosia accoltella la compagna e la uccide
Daniele Fraccaro ha confessato l’omicidio di Lyzbeth Zambrano, trentenne ecuadoregna. I due avevano un figlio di quattro anni

07:41 – Tragedia della gelosia a Trigolo, in provincia di Cremona. Daniele Fraccaro, 40 anni, ha assassinato la compagna Lyzbeth Zambrano, ecuadoregna trentenne, con una coltellata al fianco al culmine di una lite scoppiata per la gelosia di lui. L’uomo ha confessato. E’ accusato di omicidio volontario e ora si trova rinchiuso nella camera di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Crema.
La coppia vive a Trigolo da circa quattro anni. Si era trasferita da Offanengo (Cremona), paese d’origine dell’uomo. I due hanno avuto un figlio che a ottobre compirà quattro anni e che era ospite dei nonni quando è stato compiuto il delitto.

Fraccaro aveva fatto l’edicolante a Izano (Cremona) e ora faceva lavori saltuari. Le liti tra i due erano frequenti, come riferiscono i vicini di casa. Sembra che la donna volesse sposarsi e ottenere la cittadinanza italiana, ma il suo compagno non avrebbe acconsentito. Nei giorni scorsi la donna è uscita di casa impaurita e con le sue urla ha richiamato l’attenzione dei passanti: “Mi ha messo le mani a addosso”, gridava.

Che la tensione fosse alle stelle lo testimonia anche il profilo Facebook di Fraccaro, dove l’uomo nelle informazioni aveva scritto “Le persone a volte sono false, subdole ipocrite e traditrici ecc.. La persona che sto abbracciando nella foto ne è la prova”. E la persona abbracciata nella foto era proprio Lyzbeth.

Dopo la tragica lite, è stato lo stesso Fraccaro a chiamare i carabinieri di Castelleone (Cremona), ai quali ha raccontato come sono andati i fatti: ha riferito del litigio, dello scoppio d’ira e della coltellata.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/articoli/1052132/cremona-uccide-compagna-dopo-lite.shtml

Cremona – Nuovo dramma della gelosia, uccisa donna dal compagno

La gelosia continua a fare vittime, l’ultimo episodio è avvenuto a Cremona dove un uomo ha ucciso la compagna di soli trent’anni. Dopo l’episodio di qualche giorno fa a Legnano in cui un uomo è arrivato a uccidere la moglie con cui era in fase di separazione davanti ai propri figli a colpi di mattarello dopo avere scoperto che lei stava frequentando un’altra persona, continuano a verificarsi episodi dettati dalla gelosia ma che lasciano davvero sbalorditi: attorno alla mezzanotte, infatti, a Trogolo, in provincia di Cremona, Daniele Fraccaro, 40 anni, ha assassinato la compagna Lyzbeth Zambrano, ecuadoregna trentenne con una coltellata al fianco.
I due hanno anche un figlio di quattro anni, ma in questo caso fortunatamente è riuscito ad evitare di assistere al’aggressione visto che si trovava a dormire dai nonni. Non c’è stato nemmeno bisogno da parte delle forze dell’ordine di effettuare le indagini per conoscere il vero colpevole visto che è stato lo stesso uomo a confessare e si trova quindi attualmente richiuso nella camera di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Crema (Cremona).
Non è la prima volta che i due arrivavano a discutere e le frequenti liti sono state confermate anche dai vicini, anche se nell’ultimo periodo i principali motivi di discussione erano dovuti alla volonta della donna di sposarsi per chiedere la cittadinanza italiana, ma su questo il compagno non è mai stato d’accordo.

http://milano.ogginotizie.it/152525-cremona-nuovo-dramma-della-gelosia-uccisa-donna-dal-compagno/

This entry was posted in Femminicidio, Violenza maschile. Bookmark the permalink.

One Response to #83 – Italiano uccide la sua compagna

  1. Pingback: NON CI SONO PIU’ PAROLE « Elena

Comments are closed.