Donna accoltellata e uccisa

Donna trovata uccisa in box nel milanese
17 Giugno 2012 12:57

(ANSA) – DESIO (MILANO) – Una donna di 61 anni e’ stata trovata uccisa, dentro la sua auto, in un box a Desio (Milano). La vittima era consuocera di un imprenditore ucciso il 14 novembre scorso nella stessa cittadina lombarda. La donna, Franca Lo Iacono, morta per dissanguamento a seguito di alcune ferite da taglio alla gola, e’ spirata tra le braccia dei soccorritori che l’avevano estratta dalla vettura, chiamati da alcuni condomini che l’avevano notata dentro il garage aperto.

http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache_e_politica/Donna-trovata-uccisa-box-milanese/17-06-2012/1-A_001774118.shtml

Desio, uccisa a coltellate sotto casa
Sul delitto l’ombra della mafia
La donna assassinata era la consuocera di Paolo Vivacqua, l’imprenditore siciliano assassinato nella sua ditta

(da www.ilcittadinomb.it)
MILANO – Una tranquilla signora di 61 anni, che tutti descrivono come una persona per bene, nonna affettuosa di quattro nipotini, trovata morta con la gola tagliata nella sua auto, nel box sotto casa. Sembrerebbe un vero giallo la fine di Franca Loiacono, trovata morta domenica mattina a Desio, in via Dei Mariani 4, di fronte alla palazzina di tre piani dove la donna abitava. È stata fatta l’ipotesi della rapina finita male, ma c’è una parentela che suscita subito gravi sospetti: Franca Loiacono era la consuocera di Paolo Vivacqua, l’imprenditore originario di Ravanusa Agrigento) ucciso proprio a Desio il 14 novembre scorso, probabilmente da un killer di mafia arrivato dal Sud.
LE URLA – La donna era appena rientrata a casa dopo essere stata a trovare la figlia Valentina, che ha quattro bambini. Il nonno era appunto rimasto per badare a loro, mentre la signora Franca era rientrata a casa. Nel box però qualcuno le ha teso un agguato e le ha tagliato la gola con numerose coltellate. I carabinieri, allertati dai vicini che avevano sentito delle urla, hanno avvisato il 118, ma i soccorsi sono stati inutili: la donna è spirata all’ospedale di Monza. L’arma del delitto non è stata trovata, ma sotto la gamba della donna è stata trovata una pistola calibro 7.65; tre bossoli sono stati raccolti sul lato destro del garage. Il corpo non presenta ferite d’arma da fuoco.

IL COLLEGAMENTO – La parentela tra i due consuoceri uccisi derivava dal fatto che la figlia di Franca, Valentina Commaudo, aveva sposato Antonio Vivacqua, figlio di Paolo. Il giovane Vivacqua, padre dei quattro bambini, attualmente si trova in carcere dopo essere stato arrestato nel corso del blitz «Metalli preziosi» del mese scorso.

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_giugno_17/desio-uccisa-consuocera-paolo-vivacqua-mafia-gola-tagliata-agrigento-franca-loiacono-201638450560.shtml

This entry was posted in Delitto. Bookmark the permalink.