#76 – Uccide moglie e figlia e si suicida

Strage nell’Avellinese
uccide moglie e figlia
L’uomo, di nazionalità indiana, si sarebbe poi tolto la vita. In gravi condizioni un’altra bambina della coppia riuscita a sfuggire al massacro. Una lite familiare all’origine della tragedia

Una violentissima lite familiare sfociata in tragedia in un’abitazione di Solofra, grosso centro dell’Avellinese. Un uomo di 32 anni, di nazionalità indiana, ha ucciso la moglie di 29 anni e la figlia di sette anni con un coltello da cucina. Poi si è tolto la vita. L’altra figlia, una ragazzina di 13 anni è sfuggita alla furia omicida ed è ricoverata in ospedale. La piccola benché ferita al collo è riuscita a mettersi in salvo da un vicino di casa e a chiedere aiuto. Trasferita nel locale ospedale, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri che stanno ricostruendo la dinamica del duplice omicidio-suicidio. Fondamentali le testimonianze dei vicini di casa della palazzina di via Regina Margherita, a 100 metri dalla chiesa colleggiata di San Michele, in cui si è consumata la tragedia familiare.

Con i quattro viveva anche il cognato dell’omicida-suicida, non nell’abitazione al momento di quello che appare come un raptus seguito a un probabile litigio di cui i vicini hanno ascoltato le urla. La donna uccisa ha tentato di portare in salvo le figlie, come testimonia il fatto che il suo cadavere è stato trovato in corridoio e quello della bimba di 7 anni sul ballatoio; l’uomo invece si è ucciso in cucina. L’indiano era muratore ed apparteneva alla comunità sikh, era arrivato con la famiglia ad agosto scorso in Irpinia da Reggio Calabria e da un po’ di tempo era senza lavoro.

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2012/06/19/news/strage_nell_avellinese_uccide_moglie_e_figlia-37498636/

Uccide la moglie e una figlia
poi si suicida nell’Avellinese

Previsioni meteo Sardegna comune per comune Guarda l’Agenda Tutto su trasporti e appuntamenti Guida Spiagge La guida alle spiagge della Sardegna
Un’altra figlia della coppia è scampata alla strage compiuta dall’uomo, un quarantenne di nazionalità indiana.

Strage della follia in un’abitazione di Solofra, in provincia di Avellino, poco dopo le dieci del mattino. Un uomo di 40 anni, di nazionalità indiana, ha ucciso la moglie e una figlia adolescente e quindi si sarebbe tolto la vita.

Un’altra bambina, figlia della coppia, è sfuggita alla furia omicida dell’assassino ed è attualmente in sala operatoria in gravi condizioni nel locale ospedale.

I carabinieri del Comando Provinciale di Avellino stanno intanto effettuando i primi rilievi all’interno dell’abitazione e non escludono alcuna ipotesi.

http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/277847

Uccide moglie e figlia e si ammazza

(ANSA) – ROMA, 19 GIU – Strage della follia a Solofra, in provincia di Avellino.Un uomo di 40 anni, di nazionalità indiana, ha ucciso in casa la moglie e una delle sue due figlie, un’adolescente, e quindi si sarebbe tolto la vita. L’altra figlia, che e’ ancora una bambina, benché ferita, è riuscita a mettersi in salvo e a chiedere aiuto. Trasferita nel locale ospedale, è attualmente in sala operatoria. I carabinieri stanno intanto effettuando i primi rilievi all’interno dell’abitazione e non escludono alcuna ipotesi.

http://www.ecodibergamo.it/stories/ansa/296431_uccide_moglie_e_figlia_e_si_ammazza/

This entry was posted in Femminicidio, Strage familiare, Violenza maschile. Bookmark the permalink.