#79 – Italiano, uccide la moglie con le forbici

Orrore nella notte a Palma: uccide la moglie a colpi di forbici. I figli al risveglio: «Dov’è mamma?»

Orrore a Palma Campania dove un uomo ha ucciso sua moglie a colpi di forbice per un presunto tradimento. Poco prima delle tre del mattino, Giancarlo Giannini, operaio 35enne presso una ditta per la raccolta di pomodori, ha ucciso la moglie Alessandra Sorrentino, casalinga di 26 anni.

Secondo quanto accertato dai carabinieri il movente sarebbe legato alla gelosia dell’uomo, si parla di un presunto tradimento della donna. Illesi i due figli di 4 e 6 anni, che erano a letto. I piccoli si sono risvegliati nell’auto dei carabinieri, che li hanno portati via. La loro prima domanda: «Dov’è la mamma?».
La donna è stata trovata riversa in una pozza di sangue sul balcone.

Il loro papà prima l’ha aggredita con delle forbici piccole. Poi quando lei ha tentato la fuga, l’uomo ha impugnato forbici più grandi e gliel’ha conficcata nel petto.
E’ stato un vicino di casa a sentire le urla della vittima e a chiamare i carabinieri. I due figli della coppia ora sono stati affidati agli zii della vittima. Le armi dell’orribile omicidio sono state rinvenute accanto al corpo della donna. L’uomo è stato trovato dai militari in stato confusionale, al momento è in caserma.

http://www.metropolisweb.it/Notizie/Vesuviana/Cronaca/tragedia_familiare_palma_campania_operaio_uccide_moglie_colpi_forbice_presunto_tradimento.aspx

Uccide la moglie a colpi di forbice

L’abitazione in cui è avvenuto l’omicidio
Napoli – Uccide la moglie a colpi di forbice per un presunto tradimento. È accaduto nel Napoletano, a Palma Campania. Poco prima delle tre del mattino, Giancarlo Giannini, operaio trentacinquenne presso una ditta per la raccolta di pomodori, ha ucciso la moglie Alessandra Sorrentino, casalinga di 26 anni.

Secondo quanto accertato dai carabinieri il movente sarebbe la gelosia per un presunto tradimento della donna. Illesi i due figli di 4 e 6 anni che dormivano. La donna è stata ritrovata in una pozza di sangue sul balcone.

È stato il vicino di casa a sentire le urla della vittima e a chiamare i carabinieri. I due figli della coppia, di quattro e sei anni, che al momento dell’omicidio dormivano, sono illesi anche grazie al tempestivo intervento della pattuglia; ora sono stati affidati agli zii della vittima.

La forbice di medie dimensioni, arma del delitto secondo quanto accertato dai carabinieri, è stata rinvenuta accanto al corpo della donna. Il marito omicida è stato trovato dai militari in stato confusionale; al momento è in caserma.

http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2012/07/02/AP3hQxqC-uccide_forbice_moglie.shtml#axzz1zT1WCbPR

Uccide la moglie con le forbici
per un raptus di gelosia
E’ accaduto a Palma Campania, in provincia di Napoli. L’uomo ha prima ferito la donna in casa, poi le ha conficcato le lame nel petto sul balcone. Ignari i figli della coppia di quattro e sei anni. L’uxoricida fermato dai carabinieri ha ammesso le sue responsabilità
Il condominio dove è stata uccisa Alessandra Sorrentino
TUTTO SUFemminicidioIl corpo immerso in una pozza di sangue, un paio di forbici di grosse dimensioni conficcato nel petto e ferite in varie parti del corpo. Così i carabinieri hanno trovato il corpo di Alessandra Sorrentino, casalinga 26enne di Palma Campania, in provincia di Napoli e madre di due figli di 4 e sei anni. La donna è stata uccisa da suo marito, Giancarlo Giannini che avrebbe agito in un raptus di gelosia.

L’omicida, 35 anni, stamattina poco prima delle tre ha aggredito violentemente la moglie con una forbice piccola, provocandole delle ferite non mortali. Poi lei ha tentato la fuga e suo marito, l’ha inseguita in casa fin fuori il balcone della loro abitazione, in via Municipio al civico 92, dove l’ha uccisa con un paio di forbici grandi. E lì che i carabinieri l’hanno rinvenuta priva di vita. I carabinieri hanno fermato Giannini che ha ammesso le sue responsabilità, ricostruendo con gli inquirenti la lite per un presunto tradimento della donna.

Illesi e ignari di quanto è accaduto i due figli della coppia, che sono stati affidati temporaneamente a uno zio della vittima. I piccoli sono stati portati via dall’abitazione mentre ancora dormivano. Al risveglio nell’auto dei carabinieri, la loro prima domanda è stata: “Dov’è la mamma?”.

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2012/07/02/news/uccide_la_moglie_con_le_forbici_per_un_raptus_di_gelosia-38374049/

Uccide la moglie a colpi di forbice, i figli dormivano nella stanza accanto
E’ accaduto nel Napoletano, a Palma Campania

NAPOLI – Prima l’ha aggredita con una forbice piccola. Poi lei ha tentato la fuga e lui, suo marito, ha preso una forbice più grande e gliel’ha conficcata nel petto. Secondo quanto accertato dai carabinieri, tutto questo è successo a Palma Campania (Napoli), dove Alessandra Sorrentino, casalinga di 26 anni, è stata uccisa per gelosia da suo marito, Giancarlo Giannini. L’omicida aveva perso da pochi giorni sua madre. Accecato dalla gelosia, stamattina poco prima delle tre ha aggredito violentemente la moglie. Per fortuna i figli della coppia, a quanto sembra, non si sono accorti di nulla. Li hanno portati via dall’abitazione mentre ancora dormivano. Al risveglio nell’auto dei carabinieri, la loro prima domanda: “Dov’é la mamma?”.

La donna e’ stata ritrovata in una pozza di sangue sul balcone. E’ stato il vicino di casa a sentire le urla della vittima e a chiamare i carabinieri. L’omicidio è avvenuto nel centro di Palma Campania (Napoli), in via Municipio 92. I due figli della coppia, di quattro e sei anni, che al momento dell’omicidio dormivano, sono illesi anche grazie al tempestivo intervento della pattuglia; ora sono stati affidati agli zii della vittima. La forbice di medie dimensioni, arma del delitto secondo quanto accertato dai carabinieri, è stata rinvenuta accanto al corpo della donna. Il marito omicida è stato trovato dai militari in stato confusionale; al momento è in caserma.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2012/07/02/UCCIDE-MOGLIE-COLPI-FORBICE-NAPOLETANO_7128142.html

Troppo bella: pazzo di gelosia, insegue la moglie e la uccide con le forbici

NAPOLI – Prima l’ha aggredita con una forbice piccola. Poi lei ha tentato la fuga e lui, suo marito, ha preso una forbice più grande e gliel’ha conficcata nel petto.

E’ stata ritrovata sul balcone, in una pozza di sangue. Un’assurda gelosia per una moglie molto bella sarebbe all’origine di un dramma che ha distrutto una giovane famiglia. Secondo quanto accertato dai carabinieri, tutto questo è successo a Palma Campania, dove Alessandra Sorrentino, casalinga di 26 anni, è stata uccisa per gelosia da suo marito, Giancarlo Giannini.
L’omicida aveva perso da pochi giorni sua madre. Accecato dalla gelosia, stanotte poco prima delle tre ha aggredito violentemente la moglie.

Per fortuna i figli della coppia, a quanto sembra, non si sono accorti di nulla. Li hanno portati via dall’abitazione mentre ancora dormivano. Al risveglio nell’auto dei carabinieri, la loro prima domanda: «Dov’è la mamma?».

http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=205858&sez=NAPOLI

This entry was posted in Delitto D'Onore, Femminicidio, Violenza maschile. Bookmark the permalink.