#61 – Italiano, uccide la ex convivente e si suicida

Catania, uccide la ex e si suicida in parrocchia
Sei colpi di pistola contro la donna, due verso se stesso

MILANO – Un uomo di 46 anni al culmine di una lite ha ucciso la ex convivente, madre di due figli, di 42 prima di suicidarsi sparandosi. È successo a Paternò, in provincia di Catania.

LA DINAMICA – Giovedì mattina Salvatore Paternò è andato all’abitazione di Enza Maria Anicito, in via Gela, e forse per motivi di gelosia le ha sparato sei colpi. Poi si è dato alla fuga per mezzo chilometro, dirigendosi alla chiesa di San Biagio e, dopo aver pregato, è uscito e si è suicidato sparandosi due colpi al petto con la stessa pistola, regolarmente detenuta. Indagano i carabinieri. La signora Anicito lascia due ragazzi di 23 e 19 anni.

http://www.corriere.it/cronache/12_maggio_17/catania-omicidio-suicidio-parrocchia-paterno_75ed525c-a001-11e1-bef4-97346b368e73.shtml

Uccide la sua ex per strada
poi entra in chiesa e si spara
Omicidio-suicidio per gelosia a Paternò VIDEO Flash mob contro il femminicidio
Ennesimo caso di femminicidio: l’uomo, 46 anni, al culmine di una violenta lite ha ucciso a colpi di pistola la donna e poi si è suicidato

Palermo, 17 maggio 2012 – Un altro caso, l’ennesimo, di femminicidio in Italia. Non si contano più i casi di donne uccise da uomini, normalmente mariti, compagni, amanti o ex.
Stavolta la tragedia ha come scenario Paternò, comune in provincia di Catania, dove un 46enne ha ucciso a colpi di pistola l’ex convivente al culmine di una violenta lite scoppiata per motivi di gelosia.
Dopo l’omicidio, l’uomo ha puntato l’arma contro di sé e si è sparato togliendosi la vita. L’uomo è entrato in chiesa, in quella della parrocchia di San Biagio, in via Messina, si è seduto pochi minuti sulle panche e ha pregato. Poi è uscito e fatti pochi metri a piedi e si è sparato due colpi di pistola al torace.

http://qn.quotidiano.net/cronaca/2012/05/17/714069-omicidio-suicidio-femminicidio-spara-alla-ex-e-si-uccide.shtml

Uccide ex convivente e si suicida nel Catanese

CATANIA – Un uomo di 46 anni, Salvatore Paterno’, al culmine di una lite per motivi di gelosia ha ucciso stamane a colpi di pistola a Paterno’, in provincia di Catania, la ex convivente Enza Maria Anicito, di 42 anni, e dopo si e’ suicidato sparandosi un colpo di pistola davanti alla vicina parrocchia di San Biagio, in via Messina. L’omicidio e’ avvenuto davanti all’abitazione della donna, in via Gela.

Secondo quanto si e’ appreso, la coppia ultimamente aveva dei frequenti litigi e pare che la donna avesse interrotto la relazione e l’uomo non accettava la separazione. Questa mattina Salvatore Paterno’, che e’ gestore di un autolavaggio, ha incontrato Enza Maria Anicito, vicino casa della donna, probabilmente per un chiarimento.

Sarebbe scaturita una lite e l’uomo ha estratto una pistola calibro 9 corto, legalmente detenuta, e le sparato contro sei colpi, uccidendola all’istante. La vittima aveva due figli da una precedente relazione: una giovane di 23 anni e un ragazzo di 19. Dopo l’omicidio, Paterno’ si e’ allontanato e si e’ recato in via Messina, suicidandosi con due colpi di pistola sparati al petto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Paterno’ per i rilievi e le indagini coordinati dalla Procura di Catania.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2012/05/17/Uccide-ex-convivente-suicida-Catanese_6883952.html

A PATERNÒ, NEL CATANESE
Lite per gelosia, uccide la ex convivente
e poi si suicida davanti alla parrocchia
L’uomo ha estratto una pistola legalmente detenuta
e ha sparato sei colpi. Ha pregato e poi si è tolto la vita

CATANIA – Una tragedia da una lite per gelosia. Un uomo di 46 anni, Salvatore Paternò, al culmine di una discussione, ha ucciso la sua ex convivente con sei colpi di pistola e poi si è tolto la vita con la stessa arma. Davanti ad una chiesa. nella quale era entrato alcuni minuti per pregare. È accaduto a Paternò, nel Catanese. L’omicidio è avvenuto davanti all’abitazione della donna, Enza Maria Anicito, di 42 anni, in via Gela. Secondo quanto si è appreso, la coppia ultimamente aveva dei frequenti litigi e pare che la donna avesse interrotto la relazione e l’uomo non accettava la separazione.
SPARI DAVANTI ALLA CHIESA – Questa mattina Paternò, che è gestore di un autolavaggio, aveva incontrato la sua ex vicino all’abitazione della donna, probabilmente per un chiarimento. Sarebbe scaturita una lite e l’uomo avrebbe estratto una pistola calibro 9 corto, legalmente detenuta, sparando contro la donna sei colpi, uccidendola all’istante. La vittima aveva due figli da una precedente relazione: una giovane di 23 anni e un ragazzo di 19. Dopo l’omicidio, Paternò si è allontanato e si è recato in via Messina. Qui è entrato nella parrocchia di San Biagio, si è seduto pochi minuti sulle panche e ha pregato. Poi è uscito e fatti pochi metri a piedi e si è sparato due colpi di pistola al torace. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Paternò per i rilievi e le indagini coordinati dalla Procura di Catania.

IL TESTIMONE – C’è un testimone: quando Salvatore Paternò ha sparato in via Gela alla ex convivente, la donna era in compagnia di una persona, che ha chiamato subito i soccorsi e il 112. Il testimone, del quale non è trapelata l’identità, è sentito nella caserma dei carabinieri della compagnia di Paternò per ricostruire dinamica e movente dell’omicidio-suicidio.

IL SACERDOTE – È stato un sacerdote, presente in chiesa, a ricostruire l’accaduto ai carabinieri della compagnia di Paternò e del reparto operativo del comando provinciale di Catania. Il prete ha riferito di avere visto entrare l’uomo e di avere notato che era stravolto. Si sarebbe rivolto a lui chiedendogli se avesse bisogno di aiuto, e Paternò gli avrebbe risposto che aveva soltanto bisogno di pregare. Così ha fatto, seduto su una panca. Poi è uscito dalla chiesa. Il sacerdote si è allarmato quando poco dopo ha sentito due colpi di pistola: è uscito di corsa dalla parrocchia e ha trovato l’uomo per terra morto.

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/17-maggio-2012/lite-gelosia-uomo-uccidel-ex-convivente-poi-si-suicida-201217830834.shtml

This entry was posted in Femminicidio, Violenza maschile. Bookmark the permalink.