Donna suicida nel carcere di Sollicciano

Detenuta suicida in cella
nel carcere di Sollicciano
La donna, 36 anni, madre di due bambini, si è impiccata mentre le altre stavano seguendo una rassegna cinematografica. E’ la quarta persona che si toglie la vita nel penitenziario fiorentino nel 2012

Una detenuta di 36 anni, madre di due bambini piccoli, tossicodipendente, si è suicidata nel carcere di Sollicciano (Firenze) impiccandosi nella propria cella. L’episodio è avvenuto ieri sera mentre le altre detenute stavano seguendo una rassegna cinematografica. Lo si apprende dal Garante dei detenuti del Comune di Firenze, Franco Corleone. E’ il quarto suicidio che si verifica nel penitenziario fiorentino nel 2012.

Secondo una ricostruzione, la donna si sarebbe uccisa usando il balconcino della sua stessa cella. Era in carcere dal gennaio scorso e ci sarebbe dovuta rimanere fino al gennaio 2013.

“Non è più sopportabile, non è più solo uno stillicidio”, ha detto Corleone. “Occorre un piano straordinario per far uscire i tossicodipendenti non in comunità terapeutiche, ma in comunità di vita “, ha aggiunto Corleone, definendo “inapplicata” la norma sulla detenzione domiciliare. Quanto al ministro della Giustizia, “Severino si svegli – ha anche detto il Garante del Comune di Firenze – e proponga di cambiare la legge sulla recidiva e la legge sulla droga”.

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2012/06/23/news/detenuta_suicida_in_cella_nel_carcere_di_sollicciano-37806783/?ref=HREC2-9

This entry was posted in Suicidio donne, Violenza istituzionale. Bookmark the permalink.