#98 – Italiano, uccide il cognato che tentava di difendere la sorella

Tragedia familiare, uccide il cognato
a coltellate: caccia all’assassino
L’uomo, incensurato ha anche preso a sassate il suocero sul volto. Stava litigando con la moglie e i parenti sono intervenuti per aiutare la donna

REGGIO CALABRIA – Tragedia familiare a platì (Reggio Calabria): al termine di una lite, Pasquale Perre, 42 anni, incensurato ha accoltellato e ucciso il cognato, Antonio Garreffa, 32 anni. Garreffa era intervenuto per sedare il litigio tra la sorella e Perre che ha ferito anche il suocero con una sassata sul volto. E’ caccia all’assassino: impegnati nelle ricerche i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria.

La lite è scoppiata nell’appartamento dove vivono Perre e la moglie. Antonio Garreffa, cameriere nella pizzeria dei genitori, ed il padre, che abitano nell’abitazione accanto, sono intervenuti quando hanno sentito la donna gridare dopo essere stata colpita dal marito. Tra i tre uomini è scoppiata una lite durante la quale Perre ha accoltellato Garreffa, uccidendolo. I carabinieri hanno avviato battute e disposto posti di blocco per rintracciare ed arrestare Pasquale Perre.

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/uccide_cognato_reggio_calabria/notizie/214766.shtml

This entry was posted in Delitto, Femminicidio, Violenza maschile. Bookmark the permalink.