Uccide la moglie e si suicida

Uccide la moglie malata e poi si suicida
Tragedia familiare a Zevio. L’uomo aveva 79 anni, la donna 75. L’ha uccisa con un fucile calibro 12 nel letto e si è tolto la vita con la stessa arma

VERONA – Un anziano ha ucciso la moglie con un fucile da caccia calibro 12 e quindi ha rivolto l’arma contro di sé e si è ucciso. È accaduto in una villetta in via Ronchesana, nella strada che collega San Giovanni Lupatoto a Ronco all’Adige, fuori dall’abitato di Santa Maria di Zevio (Verona). L’uomo, Vittorio Albiero, aveva 79 anni mentre la moglie, Giancarla Bonente, 75.
La donna, che da tempo aveva problemi cardiaci, è stata trovata nel letto, l’uomo nella poltrona in cucina. Prima di ammazzare la donna e togliersi la vita l’uomo ha anche ucciso il cane. Davanti all’abitazione, l’azienda di serramenti di famiglia chiusa da un anno. I corpi sono stati scoperti da uno dei cinque figli, che ha avvertito il cognato. E’ stato quest’ultimo a chiamare i carabinieri. Sul posto i carabinieri, la scientifica e i sanitari del Suem 118.

http://corrieredelveneto.corriere.it/verona/notizie/cronaca/2013/4-ottobre-2013/uccide-moglie-poi-si-suicida-2223426357268.shtml

This entry was posted in Delitto, Delitto per eutanasia, Delitto per motivi psichiatrici, Suicidio donne, Violenza commessa da uomini. Bookmark the permalink.