Uomo accusato di aver versato acido su giovane donna

LA GIOVANE È IN GRAVI CONDIZIONI
Torino, aggredita in strada con l’acido:
marocchina 19enne finisce in ospedale
L’uomo che le ha versato il liquido addosso è fuggito. Altre tre persone ferite in modo lieve. Pista passionale

MILANO – Una giovane marocchina di 19 anni è stata aggredita a Torino nella serata di giovedì da un uomo che si è avvicinato in strada e le ha versato dell’acido muriatico addosso. La ragazza è stata ricoverata al Cto per le ustioni. Altre tre persone sono rimaste ferite dagli schizzi: una donna anziana e suo figlio, italiani, e un uomo marocchino. I tre, soccorsi dal 118, sono stati portati in ospedale, ma sono stati dimessi già in nottata. Hanno riportato qualche bruciatura guaribile in un paio di settimane.

L’AGGRESSIONE – Secondo le prime ricostruzioni, la ragazza – regolarmente residente sul territorio italiano – era appena scesa dal bus alla fermata di corso Principe Oddone e stava rincasando. Arrivata all’altezza del bar Lupi è stata avvicinata dall’aggressore che ha agitato una bottiglia contenente l’acido muriatico. In quel momento di fronte al locale si trovavano diverse altre persone. L’aggressore si è poi allontanato a bordo di una vettura di colore scuro. La ragazza marocchina si trova tuttora ricoverata in condizioni gravi, con ustioni su tutta la parte alta del corpo. I carabinieri della compagnia Oltredora che stanno effettuando le indagini su quanto accaduto non escludono nessuna ipotesi, tuttavia quella più accreditata resta quella passionale.

http://www.corriere.it/cronache/10_agosto_27/acido-torino-aggressione_05a61e20-b1b0-11df-a044-00144f02aabe.shtml

This entry was posted in Femminicidio, Violenza maschile. Bookmark the permalink.

1 Response to Uomo accusato di aver versato acido su giovane donna

  1. Adduso says:

    Si devono avviare campagne mediatiche martellanti di sensibilizzazione su questo problema, anche nelle comunità degli immigrati, e soprattutto si deve iniziare dalle scuole a parlarne, sin dalle elementari. L’intransigenza è assolutamente indispensabile, ma il nostro cervello deve anche essere formato-informato, altrimenti continueremo solo ad essere dei primati-umani, non necessariamente civili.

Comments are closed.