Una donna infreddolita bussa ai frati e loro chiamano la polizia!

TREVISO, LA CLOCHARD RESPINTA BUSSA AL CONVENTO, I FRATI CHIAMANO LA POLIZIA

TREVISO – Ieri sera a Treviso c’erano -7 gradi e lei, una clochard di 60 anni, aveva già bussato a tutti i centri d’accoglienza della città. E tutti le hanno chiuso la porta in faccia: “Non c’è più posto”. Così ha provato a rifugiarsi nel convento dei Carmelitani Scalzi della città veneta, ma anche qui niente alloggio. “Siamo impossibilitati ad accoglierla” hanno detto i frati al 113 che nel frattempo avevano chiamato per segnalare la clochard nel loro giardino. La polizia è arrivata dopo poco e ha permesso alla donna di passare la notte nella sala d’aspetto della stazione dei treni, forse salvandole la vita, vista la temperatura polare.

http://www.leggo.it/news/cronaca/treviso_la_clochard_respinta_bussa_al_convento_i_frati_chiamano_la_polizia/notizie/163529.shtml

This entry was posted in Violenza sociale. Bookmark the permalink.