Tenta di bruciare la moglie. Arrestato!

Tenta di bruciare la moglie per gelosia
arrestato dai carabinieri un muratore
La donna era già stata vittima in passato di violenza, sempre a causa della gelosia del marito che la picchiava abitualmente con schiaffi e pugni ma questa volta ha denunciato

CATANIA – Una gelosia tale da annebbiargli la ragione. Un desiderio di possesso che ha valicato ogni limite. La scorsa notte intorno alle due a Giarre, un uomo di 50 anni, muratore, ha svuotato una bottiglia di benzina sul corpo della moglie, di 49 anni. Voleva darle fuoco dopo un litigio avuto poco prima di andare a dormire a causa del sospetto di un tradimento. La donna si è’ svegliata di soprassalto e capendo le intenzioni del marito si è spogliata degli abiti intrisi di benzina, scappando da casa e rifugiandosi nell’abitazione di una sua amica; dunque la disperata richiesta di aiuto ai Carabinieri della compagnia di Giarre.

I militari giunti sul posto hanno arrestato l’uomo in flagranza di reato che ha confessato, sequestrando la bottiglia, il pigiama e le lenzuola. Rinchiuso nella casa circondariale di Piazza Lanza a Catania dovrà rispondere di tentato omicidio. La donna era già stata vittima in passato di violenza, sempre a causa della gelosia del marito che la picchiava abitualmente con schiaffi e pugni ma solo in questo caso ha trovato il coraggio di denunciare.

Casualità ha voluto che la vicenda si verificasse a meno di 24 ore dalla sentenza della Corte d’ assise che ha condannato a trent’ anni di reclusione Salvatore Capone, ex sotto ufficiale dell’aeronautica che proprio a Giarre, il 12 novembre del 2009 uccise sua moglie Maria Rita Russo, maestra d’ asilo di 31 anni, bruciandola viva. Alla base dell’omicidio c’ era una richiesta di separazione non accettata.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2013/02/16/news/tenta_di_bruciare_la_moglie_per_gelosia_arrestato_dai_carabinieri_un_muratore-52789525/?ref=HREC2-3

This entry was posted in Femminicidio, Tentato omicidio, Violenza commessa da uomini, Violenza di genere - Vittime Femminili. Bookmark the permalink.