#12 (Donna) – Uccisa sex worker

Donna trovata con la testa spaccata
Il corpo della trentaduennne era nella sua abitazione, vicino all’ingresso del bagno. Probabilmente era una prostituta

SIENA – Era arrivata appena dieci giorni fa dalla Spagna in Italia. È stata uccisa nella sua casa, un appartamento in via Vallerozzi, a Siena. L’assassino o gli assassini le hanno spaccato il cranio con un corpo contundente e poi uscendo hanno chiuso la porta dall’esterno, con le chiavi. La salma è stata portata all’obitorio di Siena: il pm Niola Marini ha già disposto l’autopsia che sarà probabilmente effettuata domani. Secondo quanto si apprende, nel monolocale sono stati trovati segni di colluttazione: la donna, evidentemente, ha cercato di difendersi dal suo assassino. Ancora non è chiaro con che cosa sia stata colpita anche se sembra essere certo che la causa della morte sia il colpo ricevuto alla testa.

A trovare il suo corpo della donna di 32 anni, probabilmente una prostituta, è stato il proprietario del monolocale dove viveva. Proprio lui era stato sollecitato da alcune amiche della giovane, che a loro volta erano state contattate dalla sorella che non riusciva a mettersi in contatto con la donna. Non appena ha aperto la porta, si è trovato di fronte la scena agghiacciante: sul corpo della colombiana si trovava accanto al bagno con una profonda ferita alla testa, che ha indotto i carabinieri, guidati dal colonnello Pasquale Aglieco, a propendere subito per l’omicidio.

Dalle prime ispezioni sembra che il delitto sia accaduto ieri. I carabinieri alla ricerca di indizi hanno messo la casa a soqquadro e per il momento non è stato rinvenuto il portafoglio della giovane. I vicini non si sarebbero accorti di niente. Al comando provinciale dei carabinieri sono state sentite le due amiche della 32enne e un uomo che sembra conoscesse la donna nonostante fosse arrivata a Siena da pochi giorni. L’inchiesta è affidata al pm Nicola Marini. La sezione scientifica dei carabinieri, arrivata da Firenze, tornerà nell’appartamento per ulteriori rilievi.

http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2013/3-marzo-2013/donna-trovata-morta-casa-ipotesi-omicidio-2125093616.shtml

Siena, trovata una donna morta in casa

Sarebbe stata colpita più volte con un corpo contundente, e non un’arma da taglio come in un primo momento era sembrato, la 32enne colombiana trovata senza vita in un monolocale nel centro si Siena. Il corpo era in terra, vicino alla porta del bagno, con il cranio spaccato. I carabinieri stanno sentendo una persona, sembra un uomo, da oltre un’ora al comando provinciale. La salma è stata portata all’obitorio di Siena: il pm Niola Marini ha già disposto l’autopsia. Domani la sezione scientifica dei carabinieri, arrivata da Firenze, tornerà nell’appartamento per ulteriori rilievi.

http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2013/03/03/news/siena-trovata-una-donna-morta-in-casa-uccisa-con-arma-da-taglio-1.6631658

Siena, donna colombiana uccisa in casa
La donna, 32 anni, è stata trovata con il cranio fracassato

21:26 – Una donna, di nazionalità colombiana, è stata trovata morta questo pomeriggio nella sua abitazione, nel centro storico di Siena. La donna è stata uccisa.
A dare l’allarme, secondo quanto si apprende, sarebbe stata la sorella, che da ieri non riusciva a contattarla. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, hanno trovato la donna ormai senza vita. Dagli accertamenti e’ risultato che la trentaduenne era arrivata in Italia dalla Spagna. I carabinieri le hanno trovato il cranio fracassato.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/toscana/articoli/1084360/siena-donna-colombiana-uccisa-in-casa.shtml

La donna uccisa era madre di un bambino. Trascorreva in città solo brevi periodi
Sarebbero all’esame del Ris anche alcuni frammenti cutanei trovati sotto le unghie della vittima, testimonianza di una colluttazione con l’aggressore che potrebbe essere stato ferito

La 32enne colombiana trovata morta in un appartamento del centro storico di Siena lo scorso 3 marzo, avrebbe trascorso le sue ultime ore di vita insieme a due amiche per fare acquisti in alcuni esercizi commerciali del centro.

E’ quanto si apprende da fonti investigative che stanno ricostruendo frequentazioni e spostamenti della donna nella mattina di sabato 2 marzo, giorno in cui tra le 12 e le 18 sarebbe stato compiuto l’omicidio.

Gli inquirenti, sulla base di alcune testimonianze, stanno visionando inoltre in queste ore i filmati delle telecamere degli esercizi commerciali dove sarebbero stati effettuati gli acquisti di vestiario, profumi e biancheria intima.

Gli stessi investigatori hanno ascoltato anche la sorella e la madre della vittima giunte ieri a Siena; dalle loro testimonianze risulta che la 32enne era madre di un bambino che attualmente si trova a Ibiza.

Proseguono intanto le indagini del Nucleo Investigativo Scientifico dei Carabinieri nel piccolo appartamento dove si è consumato il delitto.

I rilievi hanno permesso di isolare campioni di sangue e capelli inviati al Ris di Roma per essere analizzati nella speranza di risalire al Dna dell’aggressore.

A tale scopo sarebbero all’esame del Ris anche alcuni frammenti cutanei trovati sotto le unghie della vittima, testimonianza di una colluttazione con l’aggressore che potrebbe essere stato ferito.

Gli interrogatori intanto proseguono, una quindicina le persone ascoltate fino ad ora tra amici e conoscenti della donna che era a Siena per la quarta volta.

La 32enne era solita trascorrere solo brevi periodi di 15-20 giorni in città o in alcune località della provincia. L’esame autoptico sul corpo della vittima si svolgerà domani nel Dipartimento di Medicina Legale a Siena.

http://www.gonews.it/articolo_184318_La-donna-uccisa-era-madre-di-un-bambino-Trascorreva-in-citt-solo-brevi-periodi.html

Donna uccisa a Siena,
arrestato studente di 19 anni
È un giovane di origini brasiliane, residente a Grosseto

FIRENZE – Era stata trovata con la testa fracassata brutalmente. Lucelly Molina Camargo, 32 anni, si trovava nel suo appartamento in via Vallerozzi a Siena quando è stata uccisa. Per il suo omicidio è stato arrestato uno studente di 19 anni, di origini brasiliane ma residente a Grosseto. I carabinieri del comando provinciale di Siena che sospettano possa essere l’assassino della 32enne colombiana trovata morta in un monolocale del centro della città il 3 marzo.

Il giovane, Villanova Correa Renan William, ora si trova a disposizione del pm Nicola Marini. Le indagini sono in corso per risalire ai motivi dell’omicidio: la donna venne percossa e poi colpita a morte alla testa con un corpo contundente. Nella casa erano stati trovati cinque telefonini cellulari. I carabinieri hanno appurato che la giovane era arrivata 15 giorni fa a Siena ufficialmente come studentessa ma che in realtà faceva l’escort, col nome d’arte Lorena.

http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2013/14-marzo-2013/donna-uccisa-siena-arrestato-studente-19-anni-212188165035.shtml

This entry was posted in Cultura patriarcale, Femminicidio, Violenza commessa da uomini, Violenza di genere - Vittime Femminili, Violenza istituzionale, Violenza sociale. Bookmark the permalink.