Ragazza spara al padre. Lui è ferito gravemente

Minorenne spara tre colpi al padre
Lui è gravissimo, lei in stato di fermo
A sparare con la pistola del genitore, noto imprenditore, la figlia 17enne. Erano soli in casa, avevano litigato. La madre e l’altro fratello sono in vacanza

GIAVERA DEL MONTELLO – Tragedia a Giavera del Montello, nel Trevigiano. Una 17enne ha prima rubato una pistola di piccolo calibro di proprietà del genitore, che in casa custodisce una decina di armi, e quindi esploso intenzionalmente tre colpi contro di lui. Al momento degli spari in casa c’erano solo loro due. La madre straniera, 50enne sposata in seconde nozze con l’uomo, in questo periodo è infatti in vacanza dai parenti e con l’altro figlio di nove anni. Assente anche il fratello maggiore.

L’imprenditore, noto per la propria attività nella lavorazione del ferro, è stato soccorso dal 118, ed è ricoverato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove rischia di morire: è gravemente ferito ad una gamba, ad un braccio e alla testa. In sala operatoria i medici stanno tentando di salvarlo.

La ragazza, studentessa, si trova ora nel carcere minorile di Santa Bona, a Treviso, provvedimento preso dai carabinieri di Montebelluna che stanno cercando di capire le motivazioni del gesto, causato probabilmente da una lite degenerata dopo un lungo periodo di alta tensione conflittuale tra padre e figlia.

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2013/24-luglio-2013/minorenne-ruba-arma-spara-padre-lui-gravissimo-lei-stato-fermo-2222319224374.shtml

Ragazza di 17 anni spara al padre
raggiunto da tre colpi di pistola: grave
L’episodio è avvenuto alle 17.30 a Cusignana: l’uomo, 76 anni, è un noto industriale della zona. La ragazza avrebbe fatto fuoco volontariamente

TREVISO – Una minorenne trevigiana ha fatto fuoco nel pomeriggio contro il padre. Secondo quanto si è appreso l’uomo è in gravissime condizioni. La ragazza, che domani compirà 17 anni, avrebbe sparato intenzionalmente tre colpi all’anziano padre con una pistola di piccolo calibro del genitore che la deteneva regolarmente assieme a una decina di pistole e fucili.

L’episodio è accaduto alle 17.30 a Cusignana di Giavera del Montello (Treviso). L’uomo, L. B., 76 anni è stato raggiunto da tre proiettili, alla testa, a un braccio e a una gamba.

Trasportato in elicottero in ospedale, lotta tra la vita e la morte. La ragazza è in stato di fermo. Non si conoscono ancora le motivazioni del terribile gesto. La madre della ragazza, una brasiliana di circa 50 anni, attualmente è nel suo Paese con l’altro figlio di nove anni.

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/ragazza_spara_padre_diciassettenne/notizie/308193.shtml

Minorenne spara a padre 3 colpi pistola, uomo in fin di vita
Arrestata per tentato omicidio, con genitore rapporti erano tesi

TREVISO – Tre colpi di pistola di piccolo calibro sparati a distanza ravvicinata al padre di 76 anni, rimasto ferito gravemente alla testa ed agli arti. Così, il giorno prima del suo 17/o compleanno, una ragazza trevigiana ha scaricato la rabbia, forse covata da tempo, verso il genitore. Si è trattato probabilmente dell’epilogo di una situazione tesa e conflittuale da tempo tra padre e figlia. L’uomo, un noto imprenditore nel settore della lavorazione del ferro, è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico all’ ospedale di Treviso. Le prossime ore saranno cruciali per capire se potrà farcela. La ragazza, sotto choc, è stata arrestata in serata e trasferita nel carcere minorile. L’accusa è tentato omicidio. Il dramma ha coinvolto Cusignana, una piccola frazione di Giavera del Montello, ad una ventina di chilometri da Treviso, terra ricordata perché qui durante la Grande Guerra cadde l’eroe dell’aviazione italiana Francesco Baracca. Anche la ragazzina che ha sparato sognava un futuro da pilota, l’aveva sempre desiderato fin da piccola, dice chi la conosce, e per questo si era iscritta in un istituto Aeronautico. Padre e figlia erano soli in casa. La madre, una brasiliana di circa 50 anni, era partita alcuni giorni fa con l’altro figlio di 9 anni per recarsi nel paese sudamericano a trovare i familiari. La donna è già stata avvertita anche delle condizioni del marito, sposato in seconde nozze. L’imprenditore aveva avuto da una precedente relazione un figlio, che oggi ha 45 anni. L’ uomo è un appassionato di armi: nella casa è stata trovata una decina tra pistole e fucili. Sua anche la pistola di piccolo calibro usata dalla figlia. La ragazza ha premuto tre volte il grilletto, colpendo il genitore ad un braccio, ad una gamba e più gravemente alla testa. Ferito, l’uomo si è trascinato per la casa lasciando una scia di sangue in diverse stanze. L’eco secco dell’esplosione dei tre proiettili, nel pomeriggio afoso, è stato sentito distintamente dai vicini di casa che hanno subito telefonato al 112. I primi ad arrivare sono stati i medici del 118 che hanno trasportato d’urgenza il 76nne con l’elicottero all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove i medici si stanno prodigando per salvargli la vita.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/07/24/ANSA-Minorenne-spara-padre-3-colpi-pistola-uomo-fin-vita_9070471.html

16 anni,spara a padre con sua pistola;lui grave,lei fermata
Venezia, 24 lug. – Una sedicenne ha sparato, dopo una lite che e’ arrivata al culmine di un periodo di tensioni, tre colpi al padre, che e’ stato portato al Ca’ Foncello di Treviso, dove e’ ricoverato e rischia di morire. La tragedia e’ avvenuta a Cusignana di Giavera del Montello, nel trevigiano: la ragazza, che proprio domani compira’ 17 anni, ha preso una delle armi di proprieta’ del genitore e lo ha ferito a una gamba, a un braccio e alla testa, mentre erano in casa da soli. L’uomo, 76 anni, e’ stato soccorso dal 118 ed e’ ora in sala operatoria, dove i medici stanno tentando di salvarlo. Sul posto i carabinieri di Montebelluna, che stanno cercando di capire le motivazioni del gesto. .

http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/16-annispara-a-padre-con-sua-pistolalui-gravelei-fermata/news-dettaglio/4377349

Sedicenne spara al padre: è gravissimo
Tragedia a Cusignana: una ragazza ha esploso alcuni colpi di pistola contro il genitore, l’uomo è cosciente
sparatoria tentato omicidio

GIAVERA. Tragedia poco dopo le 17.30 a Cusignana, in una casa nelle vicinanze della chiesa.
Una minorenne ha esploso tre colpi di pistola contro il padre, ferito gravemente. E’ stato colpito alla testa, a un braccio e a una gamba. E’ stato soccorso dai medici del Suem118 e trasportato in elicottero in ospedale. Ora si trova ricoverato al Ca’ Foncello dove sta venendo costantemente monitorato dai medici. L’uomo è cosciente.
L’arma usata è una pistola di piccolo calibro, detenuta dall’uomo assieme ad una decina di armi, tra pistole e fucili. La madre, una brasiliana di circa 50 anni, che vive anche lei nella casa di Cusignana, si trova in questo periodo dai suoi familiari nel paese sudamericano, con l’altro figlio di nove anni.
La giovane si trova è in stato di fermo. Sull’episodio indagano i carabinieri.

http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2013/07/24/news/sedicenne-spara-al-padre-e-gravissimo-1.7472383

Treviso, ragazzina spara al padre: è grave
L’adolescente, che proprio domani compirà 17 anni, è stata arrestata per tentato omicidio

23:46 – Una ragazzina trevigiana di Cusignana di Giavera è stata arrestata per tentato omicidio dopo aver sparato al padre, che è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale della città veneta. Gli inquirenti hanno quindi escluso l’ipotesi di un incidente: l’adolescente, che proprio domani compirà 17 anni, ha fatto fuoco intenzionalmente. Il ferimento è avvenuto intorno alle 18 nella casa dove c’erano solo l’uomo e sua figlia.
La ragazzina ha sparato tre colpi di pistola, ferendo il padre alla testa, a un braccio e a una gamba. L’arma usata è una pistola di piccolo calibro, detenuta dall’uomo assieme ad una decina di armi, tra pistole e fucili. La madre, una brasiliana di circa 50 anni, che vive anche lei nella casa di Cusignana, si trova in questo periodo dai suoi familiari nel paese sudamericano con l’altro figlio di nove anni.

La giovane arrestata dopo l’interrogatorio – La ragazza è stata arrestata dopo essere stata sentita a Venezia dal pm lagunare Rossato della Procura del Tribunale dei Minori. L’interrogatorio è durato circa mezz’ora ed è avvenuto alla presenza del legale della giovane indagata. La giovane è accusata di tentato omicidio. Finito l’interrogatorio la giovane è stata portata dai carabinieri al carcere minorile.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/veneto/articoli/1108099/treviso-ragazzina-spara-al-padre-e-grave.shtml

This entry was posted in Delitto per cause da accertare, Tentato omicidio, Violenza commessa da donne. Bookmark the permalink.