Figlio uccide i due genitori

Uccide i genitori e chiama il 112: “Venite”. Dramma in Brianza, l’arrestato è un uomo di 42 anni
Il delitto a Veduggio con Colzano, tra Monza e Lecco. Le vittime hanno 75 e 79 anni, sono stati uccisi con un sottovaso di vetro. I militari hanno trovato l’omicidio in uno stato confusionale: “Ce l’avevano con me – ha detto – loro e i miei vicini. Mi sono dovuto difendere”

“Venite, ho ammazzato i miei genitori”. Assassino e reo confesso, un 42enne di Veduggio con Colzano, paesino della Brianza ai confini tra le province di Monza e Lecco, si è fatto arrestare nell’appartamento dove viveva col padre 75enne e la madre 79enne. Giuseppe La Mendola, disoccupato, li ha colpiti entrambi con un sottovaso in vetro e si è accanito sui loro corpi: la scena trovata dai carabinieri della compagnia di Seregno, guidati dal capitano Alessandro De Venezia, è particolarmente cruda.

Le vittime sono Vincenzo La Mendola e la moglie Angelina Incannella. Non è chiaro se il 42enne
soffrisse di problemi psichici, che i vicini di casa avrebbero confermato agli investigatori, di certo i militari lo hanno trovato sconvolto. “Ce l’avevano con me – ha risposto quando gli hanno chiesto i motivi del gesto – loro e i miei vicini, mi sono dovuto difendere”.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2014/02/14/news/ddd-78628213/

Brianza, un uomo uccide i genitori
e poi telefona ai Carabinieri
L’omicida, 41 anni, ha atteso i militari davanti ai cadaveri

Un uomo con disturbi psichiatrici, G. L. M. 41 anni, ha ucciso i genitori e poi si è costituito chiamando il 112. L’episodio è accaduto in un paesino vicino a Seregno, in Brianza. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto hanno trovato i due cadaveri e l’omicida, che farfugliava frasi sconnesse. È accaduto a Veduggio con Colzano in un appartamento in cui i tre vivevano insieme.

Dopo essere stato sentito in caserma, l’omicida sarà trasferito in un reparto di psichiatria, in stato di arresto, e piantonato. Era già in cura presso un centro psico-sociale della zona . Le vittime sono il padre Vincenzo, di 74 anni e la madre Angelina Incannella, di 78 . Dai primi accertamenti sono stati uccisi con un grosso portavaso in vetro.

http://www.corriere.it/cronaca/14_febbraio_14/brianza-uomo-uccide-genitori-poi-telefona-carabinieri-8d6ed3c6-95bc-11e3-9c90-b9ccf089642e.shtml

This entry was posted in Delitto per cause da accertare, Delitto per motivi economici, Delitto per motivi psichiatrici, Strage familiare, Violenza commessa da uomini. Bookmark the permalink.