#42 (Donna) – Uccisa dal marito

Donna morta nel Salernitano, marito fermato per omicidio
E’ accaduto a Vibonati in contrada Fortino. L’allarme lanciato dall’uomo, che poi è stato fermato

I carabinieri di Sapri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto E.S.P., 48 anni, con l’accusa di omicidio della moglie, Pierangela Gareffa, di 39 anni. Secondo quanto ricostruito dai militari, coordinati dal procuratore capo di Lagonegro Vittorio Russo, l’omicidio sarebbe avvenuto dopo un litigio per futili motivi fra i due coniugi nella serata di domenica. Il 48enne avrebbe impugnato un coltello da cucina colpendo la moglie 39enne al torace. Solo dopo il decesso della moglie, l’uomo ha allertato i soccorsi riferendo che la donna aveva avuto un malore e si era procurata una ferita al torace cadendo su una ringhiera in giardino.

La donna, nata in Venezuela ma sempre vissuta a Vibonati, in provincia di Salerno, è stata trovata morta, in contrada Fortino. E’ deceduta per un’emorragia interna; sul corpo è stata individuata una ferita ma nella prima fase delle indagini non era chiaro se fosse stata provocata da una ferita da arma da taglio o da semplice incidente domestico. E’ stato il marito a bussare alla porta di un vicino sostenendo che la moglie stesse male; l’uomo è stato a lungo interrogato nella caserma dei carabinieri. I due avevano un figlio di 12 anni. La donna di 39 anni lavorava presso l’abitazione di una signora come badante o come domestica.

Il marito ha detto ai militari che era nei pressi dell’abitazione al momento in cui la moglie moriva, ma di non essersi accorto di nulla. I carabinieri hanno ascoltato i vicini di casa per capire quale fosse la situazione familiare della coppia e se ci fossero litigi tra i due. In casa vi era anche il figlio adolescente, anche lui però in un’altra stanza tanto da non aver assistito alla scena.

Sul posto i carabinieri del comando dei carabinieri di Sapri, diretti dal comandante Emanuele Tamorri e la Scientifica per i rilievi nell’abitazione. Il marito ha insistito a lungo,a la donna sarebbe morta a seguito di una ferita provocata da una ringhiera esterna nel giardino dell’abitazione della coppia. Ma la sua versione non ha convinto. I carabinieri, dai rilievi effettuati, hanno verificato una chiara incompatibilità con la versione fornita dall’uomo. Infine il fermo.

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2014/12/01/news/donna_morta_vibonati_provincia_salerno-101859057/

This entry was posted in Femminicidio, Violenza commessa da uomini, Violenza di genere - Vittime Femminili. Bookmark the permalink.