Donna uccide il marito

Bologna, uccide il marito nel sonno dopo una lite: “Mi maltrattava”
La donna, di 69 anni, ha colpito l’uomo con vaso di cristallo

BOLOGNA – Dramma domestico a Bologna, in via Panigale. Una donna di 69 anni, Rosangela Piredda, ha ucciso verso le 2 di notte il marito Roberto Belletti, 68enne bolognese, dopo che si era appisolato. Lo ha colpito in testa con un vaso di cristallo dopo l’ennesima discussione familiare. I due erano separati in casa già da tempo. Oltre al vaso la donna ha inferto al marito anche dei colpi con delle forbici e un coltello. Sarà l’autopsia a stabilire quale sia stato il colpo mortale. È stata poi lei, di origini cagliaritane, ad avvisare dell’accaduto il figlio, che giunto sul posto ha chiamato i carabinieri. La donna, trovata seduta all’ingresso di casa in evidente stato di shock, è stata arrestata per omicidio volontario, dopo aver confessato di essere stata lei l’autrice del delitto.

“Mi maltrattava”. Agli inquirenti la donna ha detto di aver subito maltrattamenti da parte dell’uomo. Gli investigatori hanno ritrovato dei certificati del Pronto soccorso che parlano di tumefazioni, ma la donna ha sempre riferito di cadute accidentali, senza mai denunciare i presunti maltrattamenti. La 69enne, mentre veniva trasferita verso il carcere della Dozza, ha accusato un malore ed è stata portata all’ospedale Maggiore, dove si trova in osservazione.

Inutile, nella notte, l’intervento del 118: l’uomo era già morto quando i sanitari sono giunti nell’appartamento. Presente sul posto anche il pm della procura di Bologna Simone Purgato, che sta seguendo le indagini con la compagnia dei carabinieri di Borgo Panigale.

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2015/01/04/news/bologna_uccide_il_marito_nel_sonno_dopo_lite_familiare_arrestata-104255725/

Uccide il marito nel sonno colpendolo
con un vaso di cristallo: arrestata
È successo in via Panigale, alle 2 della notte, dopo l’ennesima lite familiare. Subito dopo aver colpito il marito la donna ha telefonato al figlio che ha chiamato i carabinieri

Una donna di 69 anni ha ucciso, verso le 2 delle notte tra sabato e domenica, il marito, 68enne bolognese, dopo che si era appisolato. Stando alle prime ricostruzioni la donna lo avrebbe colpito in testa con un vaso di cristallo dopo l’ennesima discussione familiare. È successo in via Panigale a Bologna. È stata la donna, di origini cagliaritane, ad avvisare dell’accaduto il figlio, che giunto sul posto ha chiamato i carabinieri. La donna è stata arrestata per omicidio volontario. Presente sul posto anche il Pm della Procura di Bologna Simone Purgato.
Da dieci anni «separati in casa»
Marito e moglie, a quanto si apprende, vivevano da circa dieci anni da separati in casa. Le indagini – coordinate dalla Procura di Bologna – sono condotte dai carabinieri di Borgo Panigale, guidati dal capitano della Compagnia, Walter Calvi.

http://www.corriere.it/cronache/15_gennaio_04/uccide-marito-sonno-colpendolo-vaso-cristallo-arrestata-c7ae6aaa-93f0-11e4-8745-dbfbe9a3a0e4.shtml

This entry was posted in Delitto nella relazione, Delitto per cause da accertare, Violenza commessa da donne, Violenza di genere - Vittime Maschili. Bookmark the permalink.