#109 – Italiano, uccide la compagna e si suicida

Cesena,uccide compagna e si suicida
Donna strangolata, lui si è impiccato

13:32 – Un uomo di 48 anni ha strangolato la compagna, poi si è tolto la vita impiccandosi. E’ successo in mattinata, nei pressi di un casolare abbandonato a Crocetta di Longiano, nel Cesenate. Il corpo della donna è stato trovato dentro un’auto con i segni dello strangolamento. Quello dell’uomo, impiccato ad un albero poco distante.

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo1023366.shtml

OMICIDIO-SUICIDIO NEL CESENATE
Strangola la compagna e poi si uccide
Già accusato in passato di uxoricidio
Morti un 48enne e la fidanzata 39enne. Ventisei anni fa, l’uomo fu processato con l’accusa di aver ucciso la moglie

MILANO – Un uomo di 48 anni ha strangolato la compagna, poi si è tolto la vita impiccandosi. È successo in mattinata, nei pressi di un casolare abbandonato a Crocetta di Longiano, nel Cesenate. Il corpo della donna è stato trovato dentro un’auto con i segni dello strangolamento. Quello dell’uomo, impiccato ad un albero poco distante. Le vittime dell’omicidio-suicidio sono Luca Della Valle, 48 anni, residente a Savignano (Forlì-Cesena) e Gaetana Dama, 39 anni, di Gatteo (Forlì-Cesena). I due avevano una relazione da qualche tempo. L’episodio è probabilmente da far risalire alla notte fra domenica e lunedì, anche se i corpi sono stati trovati martedì mattina alle 11, quando alcune persone di passaggio hanno dato l’allarme. I due erano arrivati nei pressi del casolare a Longiano con l’auto di lui. Probabilmente fra Luca e Gaetana c’è stata una feroce discussione, al termine della quale l’uomo ha strangolato la compagna con una corda. Poi è andato sul retro del casolare, impiccandosi al portico del casolare.

IL PRECEDENTE – Della Valle era stato già accusato, 26 anni fa, di aver ucciso la moglie Cinzia Maldini (allora ventiduenne) che venne trovata morta in un garage di Gambettola nell’agosto del 1985. In un primo momento gli inquirenti pensarono al suicidio con il gas della macchina, ma poi, su pressione della famiglia, si arrivò qualche mese dopo alla riesumazione del cadavere e l’uomo venne accusato di uxoricidio. Dopo un anno e mezzo di carcere, Della Valle venne assolto per insufficienza di prove dalla Corte d’assise di Forlì e rimesso in libertà. Poi a Bologna in, Corte d’appello venne ritenuto colpevole e condannato a 21 anni di carcere. La Cassazione, infine, prima annullò la condanna e, poi, dopo un altro processo in appello, assolse l’uomo.

http://www.corriere.it/cronache/11_ottobre_04/cesena-strangola-compagna-e-si-uccide_95971d12-ee91-11e0-a09e-1525768cac3d.shtml

This entry was posted in Femminicidio, Violenza maschile. Bookmark the permalink.