#8 (Uomo) – Ucciso dalla moglie

Uccide marito a coltellate ad Alghero
Raptus dopo ennesimo litigio, figlia chiama carabinieri

(ANSA) – ALGHERO, 10 SET – Ha ucciso il marito dopo l’ennesima lite familiare colpendolo almeno con tre fendenti con un coltello da cucina e sorprendendolo nel sonno. Roberta Gasperini, di 44 anni, ha ammazzato nel pomeriggio il compagno Pietro Ghirardi, di 52, nella loro casa nella zona artigianale di Alghero. I due, originari di Vicenza ma in procinto di trasferirsi nella città catalana, erano in casa assieme alla figlia di 22 anni. E’ stata lei a chiamare i carabinieri e ora si trova in caserma con la madre.

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2014/09/10/uccide-marito-a-coltellate-ad-alghero_6023379d-262e-4f91-a99f-58f9c5f0ffe3.html

Alghero, uccide il marito a coltellate
Roberta Gasperini, 44 anni, ha ucciso il marito, Pietro Girardi, 52, nel sonno. Dopo aver litigato con lui, la donna ha atteso che l’uomo andasse a riposare per accanirsi su di lui con numerose coltellate

21:34 – Una donna ha ucciso a coltellate il marito mentre dormiva, in seguito a una lite furibonda. L’omicidio è avvenuto alle porte di Alghero (Sassari), dove Roberta Gasperini, 44 anni, ha atteso che il coniuge, Pietro Girardi, 52, andasse a riposarsi per colpirlo ripetutamente, fino alla morte. La coppia, originaria di Vergiate, nel Varesotto, trascorreva diversi mesi l’anno nella città sarda.

Sulla dinamica dell’omicidio sembrano esserci pochi dubbi. I due coniugi, che al momento non avevano una occupazione stabile, hanno avuto l’ennesima discussione. Ultimamente succedeva spesso, e anche di recente la donna era stata costretta a rivolgersi alle cure mediche a causa delle percosse subite.

Dopo la lite, l’uomo si è ritirato in camera da letto e si è addormentato. Lei, in preda alla collera, ha impugnato un coltello da cucina e ha colpito il marito nel sonno, uccidendolo con almeno tre colpi. Sarà l’esame del medico legale a confermare con certezza questo dettaglio e l’ora esatta del delitto. La figlia 22enne, che si trovava in casa, appena si è resa conto dell’accaduto ha contattato i carabinieri, poi accorsi sul posto.

Dopo un lungo interrogatorio in caserma, Roberta Gasperini è stata arrestata con l’accusa di omicidio.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sardegna/2014/notizia/alghero-uccide-il-marito-a-coltellate_2067158.shtml

Alghero, uccide nel sonno il marito che la picchiava
Roberta Gasperini era stata ricoverata poche settimane fa per le lesioni dovute ai frequenti litigi. Ha aspettato che l’uomo si addormentasse e l’ha aggredito con un coltello

Non riusciva mai a difendersi e ogni volta era costretta a subire. L’ultima giusto due settimana fa: Roberta Gasperini, 44 anni, era finita in ospedale e aveva raccontato ai medici di essere stata malmenata dal marito. Tornata a casa, dopo alcuni giorni di ricovero, si è trovata ad affrontare una situazione ugualmente difficile. Oggi ha messo in atto una vendetta che probabilmente aveva meditato a lungo: ha aspettato che il marito si addormentasse e l’ha aggredito con un coltello da cucina. L’ha colpito senza pietà in diverse parti del corpo e Pietro Girardi, 52 anni, non ha avuto scampo. Quando ha capito che il marito era morto, Roberta Gasperini si è barricata in camera da letto insieme al cadavere. È rimasta in silenzio fino a quando la figlia, 22 anni, non ha capito che poteva essere successo qualcosa di grave e ha chiamato i carabinieri.

Pietro Girardi e Roberta Gasperini abitavano ad Alghero da poco tempo: frequentavano la Sardegna da sempre per le vacanze e quattro anni fa avevano deciso di lasciare la loro Vicenza e di trasferirsi a vivere nella zona artigianale di Ungias-Galantè. Nella loro casa non c’era serenità. I litigi erano quasi quotidiani e dallo scambio di insulti spesso si passava alle mani. I carabinieri stanno ricostruendo tutti gli ultimi episodi anche se una denuncia per maltrattamenti in famiglia non era mai stata presentata. «C’è però una cartella clinica di poche settimane fa – spiega il colonnello Antonio Fiorillo, comandante del Reparto operativo di Sassari – La donna era finita in ospedale con alcune lesioni chiaramente riconducibili a un’aggressione. E poi lei stessa aveva riferito di essere stata maltrattata dal marito. Crediamo che questi fatti siano ricollegabili alla tragedia di oggi».

Il dramma, dunque, sembra essere l’epilogo di una storia d’amore che si era trasformata in una convivenza da incubo. Le discussioni erano sempre più frequenti e sempre più violente. Anche oggi, all’ora di pranzo, si è ripetuta una scena vista molte volte: Pietro Girardi e Roberta Gasperini hanno litigato e lei questa volta ha perso la testa. Ha atteso che il marito andasse a letto per il solito riposino pomeridiano e ha messo in atto il piano. È arrivata in camera senza far rumore e si è scagliata sul marito senza dargli il tempo di muoversi o di difendersi. Il cinquantaduenne non ha potuto neanche gridare e la figlia che in quel momento era in un’altra zona della casa non si è resa conto di quello che stava avvenendo. Roberta Gasperini ora è chiusa in caserma. Il magistrato e i carabinieri l’hanno interrogata a lungo e nei suoi confronti è già scattato il fermo con l’accusa di omicidio volontario.

http://www.lastampa.it/2014/09/10/italia/cronache/alghero-enne-uccide-il-marito-la-vendetta-dopo-le-violenze-del-coniuge-BtpBKT1leWp9l589XuRh5K/pagina.html

Omicidio ad Alghero, donna uccide il marito con tre coltellate
L’uomo è stato assassinato in camera da letto, la figlia della coppia ha dato l’allarme ai carabinieri

ALGHERO. Omicidio in famiglia d Alghero. Una donna ha ucciso con tre coltellate il marito 52enne.
Il gravissimo fatto di sangue è avvenuto nell’abitazione della coppia, nei pressi della zona artigianale di Ungias-Galantè.
Sul luogo dell’omicidio sono intervenuti i carabinieri, che in serata hanno arrestato la donna.
Moglie e marito assassinato sono originari di Vergiate, un paese del Varesotto.
Roberta Gasperini, 44 anni _ secondo l’accusa _ ha ucciso il marito Pietro Girardi, 52 anni, dopo che quest’ultimo si era messo a letto per il riposo pomeridiano.
L’omicidio sarebbe stato preceduto da una violenta lite, l’ennesima tra i due coniugi.
Nell’abitazione, al momento dell’omicidio, c’era anche la figlia 22enne della coppia. È stata lei a dare l’allarme e a chiamare i carabinieri.
Le indagini sono state svolte dei carabinieri della compagnia di Alghero e del Nucleo investigativo di Sassari sono con il coordinamento del pm Corinna Carrara.
Sul luogo dell’omicidio, insieme al magistrato, si è recato anche il medico legale Salvatore Lorenzoni.

http://lanuovasardegna.gelocal.it/alghero/cronaca/2014/09/10/news/omicidio-ad-alghero-donna-uccide-il-marito-durante-una-lite-1.9907232

This entry was posted in Delitto nella relazione, Delitto per cause da accertare, Donne maltrattate, Percosse, Violenza commessa da donne, Violenza commessa da uomini, Violenza di genere - Vittime Femminili, Violenza di genere - Vittime Maschili. Bookmark the permalink.