Lei si suicida e lui si uccide dopo aver tentato di salvarla

La convivente si suicida. Lui scopre il corpo e si uccide.

Tragedia stamattina in una cascina a Carignano, nel torinese: la donna, un’infermiera 52enne si è sparata alla testa. Il compagno, un medico in pensione di 64 anni, ha tentato invano di soccorrerla, poi si è sparato a sua volta. In casa trovate numerose armi.

E’ un duplice suicidio quello avvenuto oggi in una cascina di Borgo Gorra, a Carignano, nel Torinese. E’ quanto hanno accertato i carabinieri intervenuti sul posto con i soccorritori del 118, che non hanno potuto fare altro che constare il duplice decesso. A uccidersi per prima è stata la donna, Loredana Maria Scevola, infermiera di 52 anni. L’uomo, Claudio Giancola, medico in pensione dell’ospedale torinese Martini, 64 anni, suo convivente, l’ha trovata morta e si è sparato. A permettere di ricostruire la vicenda è stata la testimonianza del giardiniere, che ha dato l’allarme. L’uomo ha infatti visto il medico ancora vivo entrare in casa, dove la donna si era già uccisa, e poi fare fuoco contro se stesso con un revolver. I carabinieri, che ora indagano sui motivi che hanno spinto la donna a suicidarsi, hanno trovato nella cascina numerose armi, tutte regolarmente denunciate. Claudio Giancola si era trasferito anni fa a Carignano da Torino dopo la morte della moglie, e da qualche tempo frequentava Loredana Scevola.

Tragedia familiare nel Torinese
Marito e moglie si suicidano in casa

Dramma familiare in un’abitazione di Carignano, in provincia di Torino. Un medico di 66 anni e la sua compagna, di 52 anni, si sono tolti la vita sparandosi con la pistola di loro proprietà.
Sul posto il personale del 118 e i carabinieri.
A uccidersi per prima è stata la donna. Il compagno rincasando ha trovato il corpo e si è sparato.
A permettere di ricostruire la vicenda è stata la testimonianza del giardiniere, che ha dato l’allarme. L’uomo ha infatti visto il medico ancora vivo entrare in casa, dove la donna si era già uccisa, e poi fare fuoco contro se stesso. I carabinieri, che ora indagano sui motivi che hanno spinto la donna a suicidarsi, hanno trovato nella cascina numerose armi, tutte regolarmente denunciate

http://www.si24.it/2014/10/17/uccide-la-moglie-e-tenta-il-suicidio-tragedia-familiare-nel-torinese/70497/

This entry was posted in Suicidio donne, Suicidio uomini. Bookmark the permalink.