Due ragazze, bulle, picchiano una dodicenne e pubblicano immagini online

Dodicenne pestata a sangue e ripresa con lo smartphone: le immagini su WhatsApp
La questura ha indagato due minorenni per l’aggressione di una ragazzina in un parco cittadino. La vittima aveva “osato” offendere una capo banda poco più grande

Massacrata di botte e ripresa con il telefonino. Pochi minuti di inaudita violenza, in cui una ragazzina di 12 anni viene pestata ferocemente da una di 17, punita per aver offeso un’amica. Il video viene poi fatto girare su WhatsApp e finisce nelle mani di decine di ragazzi, tutti i contatti che hanno la picchiatrice e la mandante. Le due ragazze di 17 e 16 anni sono stati indagate per lesioni, mentre un 18enne è stato denunciato dalla procura della repubblica. E’ il risultato dell’indagine lampo della sezione Anticrimine della questura.

L’indagine è partita dalla denuncia della ragazzina che, con ancora i segni dell’aggressione sul corpo, ha raccontato alla polizia di essere stata attirata in una sorta di trappola dalla giovane con cui aveva discusso, per poi essere picchiata dall’amica più grande, nota per essere particolarmente spregiudicata e aggressiva. Il pestaggio è stato ripreso con lo smartphone dalla 16enne, che lo ha poi condiviso sul social.

Nel video si vedono chiaramente, oltre alle protagoniste, altri ragazzi, tutti identificati e quasi tutti minorenni, che assistono indifferenti a quanto stava accadendo, intervenendo solo dopo diversi minuti per sottrarre la vittima alla furia della 17enne.

Sequestrati a casa delle due indagate i cellulari e i computer: stavano per mettere le immagini sulla loro pagina Facebook e su Youtube.

http://genova.repubblica.it/cronaca/2015/02/28/news/massacrata_e_ripresa_con_lo_smartphone_le_immagini_su_whatsapp-108410760/

This entry was posted in Aggressione, Bullismo, Percosse, Violenza di genere - Vittime Bambini/e. Bookmark the permalink.